giovedì 27 settembre 2007

Risotto alla zucca gialla, provola affumicata e pancetta arrotolata con fantasia di aceto balsamico

Avevo pensato di iniziare con un dolcetto...la mia passione, si ma allora quale, forse quello di ieri sera, forse quello di domenica a pranzo o quello che vuoi sperimentare questo fine settimanaInvece è successo altro.Vado a casa dei miei a cena e nel tentativodisperato di completare questo benedetto trasloco,come spesso accede, ho deciso di mettermi a fare tutt'altro...(l'altro, s'intende, è un'attività solitamente inutile)..nel dettaglio, trattasi di "spiluccare foto", vecchie foto, vecchissime, così vecchie che neanche ti ricordi di averle fatte.

Ritrovo infatti i miei esperimenti di fotografia gastronomica e con loro la mia prima ricetta da raccontarvi.
Ogni ricetta porta con se una storia, un momento, una o più persone con cui è stata condivisa, provata ed apprezzata..Il successo di una ricetta oltre alla corretta esecuzione, alla bontà degli alimenti, alle giuste quantità per me funziona se riesci a sperimentarla giusto appunto nel momento in cui ne hai bisogno,
mai provare a cucinare qualcosa di nuovo se non si ha tempo, non si ha voglia...
non si ha amore e curiosità di provare a creare qualcosa di nuovo.


OK, è ufficiale sto divagando, torniamo alla ricetta.
Ingredienti per 4 persone
300 g di riso
70 g di scalogno
1 bicchiere di vino bianco
300 g di purea di zucca gialla
200 g di provola affumicata
300 g di pancetta arrotolata
100 g di burro
150 g di parmigiano
1 l di brodo di pollo

4 stampini monoporzione

Prendete l'aceto balsamico e adoperatevi per produrre un "ristretto", cioè mettete l'aceto in un pentolino, mettete il pentolino sul fuoco e lasciatelo andare fino a che il liquido non si è ristretto di circa 2/3 rispetto alla quantità iniziale. In questo modo avrete preparato la vostra salsina per decorare e arricchire il bel risotto.
Occupiamoci ora del riso.

Prendete due casseruole, nella prima fate rosolare lo scalogno che avrete tritato finemente, preoccupatevi di aggiungere a poco a poco dell'acqua per permettere allo scalogno di sciogliersi completamente. Nella seconda casseruola tostate il riso (importantissimo, tostare il riso da solo in modo che non si inumidisca e sul chicco si formi quella bella corazza che permetterà l'ottima cottura) e al termine, bagnate con il vino bianco e fate evaporare.
Aggiungete a questo punto lo scalogno e continuate la cottura del riso con il brodo.Nota importante per i primi 5/6 minuti di inizio cottura del riso, il consiglio è di non toccarlo; superato questo tempo iniziate pure a mescolare come normale cottura.

Ed ora occupiamoci della Zucca.
La zucca possiamo avvolgerla nella carta argento e mettere in forno. Una volta cotta, il tempo non posso dirvelo perchè dipende dal vostro forno, frullatelae passatela al setaccio così da farla diventare una delicata purea. Prendete la pancetta tagliata finemente e rivestite i quattro stampini di alluminio.

Arrivati a 3/4 di cottura del riso aggiungete la provola tagliata a cubetti, la zucca, il parmigiano, il burro e lasciate riposare e mantecare.
Dopo un congruo tempo di riposo, disporre il riso nello stampino, fate riposare nuovamente e capovolgete i vostri stampini nel piatto scelto, a decorare aggiungete dell'altro riso e l'aceto balsamico.


Il piatto è delizioso..nonche molto bello anche per i vostri occhi...accompagnare con vino rosso, una proposta che vi consiglio è il Lagrein..spettacolare!

*p.s. la storia di questa ricetta alla fine non ve l'ho raccontata...trattasi di uno dei primi esperimenti dopo la scuola del Gambero Rosso, del corso "Cuochi per Passione"..(Grazie al mitico Fabrizio Fatucci).. l'occasione un pranzo di compleanno, il mio..in terrazzo, in una bella giornata di fine estate, con le persone a me più care...

4 commenti:

simoele ha detto...

ehi... ma qui è tutto nuovo nuovo.. in bocca al lupooo! dai, dai, nuova ricettina?

Anonimo ha detto...

Ciao, la faccio anche io ma...sei sicura degli ingredienti e delle quantità? 300g di pancetta su 300 di riso per 4 persone? E il brodo DI POLLO? 150g di parmigiano??? E la pancetta dov'è nell'esecuzione dle piatto? Ma l'hai fatta davvero mai questa ricetta? Mi sa di no...

Gnocchetto al pomodoro ha detto...

la ricetta è stata preparata più di una volta, la pancetta come vedi serve solo per le guarnizioni di alcuni fagottini, se intendi farli, le quantità di garantisco essere precise e verificate..e non solo da me;)
Spero tu possa prepararla e farmi sapere...

Anonimo ha detto...

scusa la domanda, ma come faccio a capire quando la zucca è cotta?e bene o male la temperatura del forno quale sarebbe?