martedì 16 ottobre 2007

Gnocchi al pomodoro: finalmente!!



Avrei dovuto aprire questo blog con questa ricetta!
Meglio tardi che maa. Nel dettaglio si tratta di gnocchi al pomodoro fatti da e con la suocera.
Rendetevi pertanto conto della ricercatezza della ricetta ;)))
Scherzi a parte questa volta il mio intervento è praticamente quasi solo fotografico; ho fatto mera manovalanza, ma l'"executive chef" era Anna, per l'appunto la mamma del mio sposo, ovvero mia suocera!
Cuoca provetta da generazioni, mamma di 3 figli affamati, sforna delizie della cucina abruzzese e molisana.
La ricetta richiede pochi ingredienti e tanta tanta esperienza perchè la teoria dello gnocco è assai complessa.

Proverò a spiegarmi un po' meglio.
Ecco i nodi a mio avviso cruciali; nodi che che solo tante prove , esperimenti e tentativi potranno sciogliere.
1. Le patate, la loro qualità e consistenza sono una delle chiavi nodali della riuscita di questo piatto. Devo essere non trattate (per quanto ci sia possibile saperlo), non acquose, abbastanza gialli, piuttosto sode.
2. La cottura. Possibilmente a vapore, senza buccia. Importante è che non vengano cotte eccessivamente, devono essere diciamo al dente, molto al dente, ma allo stesso tempo "schiacciabili".
3. La lavorazione. Una volta schiacciate, sarà necessario ammassarle con la farina quando sono ancora calde.
Importante è non lavorarle eccessivamente, bisogna ottenere un impasto che sia morbido ma non "mollo", sodo ma non duro e in ogni caso non aggiungete più della farina necessaria perchè altrimenti "addio sapor di patata". Inoltre quando farete i vari panetti e inizierete a tagliare gli gnocchi bisognerà essere decisi e piuttosto veloci perchè l'impasto continuerà continuamente a rilasciare acqua.
4. La disposizione. Disponete gli gnocchi ottenuti in vassoi dove possano stare belli larghi così avrete modo di aggiungere poca farina per non farli attaccare tra loro.
5. Last but not least, anzi direi la cosa forse più importante: non fateli attaccare tra loro quando li disponete, quando licucinate, quando li servite...

Lo gnocchetto è difficile, insidioso, pieno di sorprese, ma è secondo me buono come poche cose e sta bene con mille combinazioni di condimento. In questa occasione, abbiamo preparato un grande classico, un sugo di carne con passata e pomodoro fresco, saporito ma non eccessivamente coprente. Il protagonista, in questa occasione, deve restare lui: lo gnocco!

Ingredienti per 4 persone
Patate gialle non trattate – 4 patate medie a persona
Farina – 1/2 kg circa
1 Uovo per 4 persone

Prendete le patate, sbucciatele e tagliatele grossolanamente.
Lessate a vapore le patate avendo cura di lasciarle piuttosto al dente.

Schiacciatele ancora calde con uno schiacciapatate sopra una montagnola di farina che avrete precedentemente predisposto.



Una volta schiacciate tutte le patate iniziate ad ammassare aggiungendo l'uovo all'impasto. Lavorate con le mani cercando di creare un impasto omogeneo. Non stressate esageratamente l'impasto e una volta amalgamato il tutto disponetelo sopra un velo di farina.

Iniziate a tagliare un panetto alla volta, lavorate senza schiacciare, ma facendo rotolare il fuso, così da ottenere un impasto lungo e ciclindrico . Tagliate quindi gli gnocchi della dimensione desiderata e passate oggi singolo gnocco sotto la pressione del vostro indice, avendo cura di far rotolare lo gnocco dietro al vostro dito. Otterrete quindi un incavo delizioso dove andrà a depositarsi il sugo. Lo stesso lavoro potrete anche farlo facendo rotolare lo gnocco su una forchetta.
Una volta "cavati", disponete gli gnocchi su una vassoio facendo attenzione a non farli attaccare tra loro, aiutandovi con un poca farina a spolverare.

Ripetete tutte le operazioni tagliando un nuovo panetto e poi un altro...
Cucinate in abbondante acqua e condite a piacere.

Ultimo consiglio, preparate gli gnocchi il più tardi possibile! Saranno molto più buoni.

14 commenti:

edo ha detto...

devo capire se hai più qualità come cuoca o come fotografa! brava!!!

Alex e Mari ha detto...

Mi hai dato dei consigli preziosissimi ... non ho una grande esperienza in fatto di gnocchi e una volta riescono una volta no. Cercherò di seguire alla lettera le tue indicazioni. Belle tutte, ma la terza foto è eccezionale. Ciao, Alex

lenny ha detto...

Ciao sono Lenny e ieri , collegandomi al sito del Gambero Rosso ho notato la segnalazione del tuo blog e relativa ricetta, sono venuta a visitarti e mi sono rallegrata per la piacevole "scoperta": ho visto che il tuo è un giovane blog, un po’ come il mio, ma soprattutto molto originale e così ecommi qua a complimentarmi di persona.
Molto dettagliata nelle modalità di esecuzione la tua ricetta: Complimenti e ciao

Cuocapercaso ha detto...

Concordo sui "nodi cruciali"!! buonissimi questi gnocchetti della Suocera!! Anche il tuo blog è stata una bellissima scoperta!
a prestissimo!!!

Grazia

Mrs P ha detto...

genial!
semplicemente!
domani quando vedo la suocera mostrerò il tuo capolavoro per inorgoglirla!
poi devo dire che ormai raccogli proseliti ovunque...
bene!

cannella ha detto...

Ciao Gnocchetto, hai fatto un vero capolavoro, mi unisco al coro di lodi. Un beso para ti desde España y que tengas mucha suerte con tu blog.

Marito Senza Blog ha detto...

Non posseggo un blog, forse dovrei, non sono molto avvezzo a questa potente tecnologia, tuttavia ho guardato con molta cura e attenzione questo "spazio foto-culinario". Direi che è un insieme di bellezza, professionalità, stile, eleganza, simpatia. E' uno spazio fresco, piacevole,frizzante. Non me ne vogliate, popolo di navigatori, non voglio essere di parte. Prima di lasciare un commento, ho visto le varie ricette, ho sbirciato qua e la sul web per dare un occhio....ed o anche assaggiato! Stilisticamente ad esempio il blog può fronteggiare un sito "molto in voga" in questi giorni quale "//www.fieradeltartufo.org" di Alba.
Ammetto inoltre che "gli gnocchi di mamma" sono sicuramente molo buoni, collaudati. Ma queste foto sono davvero ben, li rendono migliori di quello che potrebbero essere,o sono. Insomma, approcciando analiticamente, ti fanno venire fame, quindi funzionano. Stop.

Complimenti tesoro, questo blog è proprio bello. Quando riterrai opportuno, se ci sarà spazio...due righe dedicate alla mia pizza....:). O forse potrà essere prorio il mio blog a parlare di pizza...

Un bacio, cuoca! A domani
Pier, tuo marito

Marito Senza Blog ha detto...

Non posseggo un blog, forse dovrei, non sono molto avvezzo a questa potente tecnologia, tuttavia ho guardato con molta cura e attenzione questo "spazio foto-culinario". Direi che è un insieme di bellezza, professionalità, stile, eleganza, simpatia. E' uno spazio fresco, piacevole,frizzante. Non me ne vogliate, popolo di navigatori, non voglio essere di parte. Prima di lasciare un commento, ho visto le varie ricette, ho sbirciato qua e la sul web per dare un occhio....ed o anche assaggiato! Stilisticamente ad esempio il blog può fronteggiare un sito "molto in voga" in questi giorni quale "//www.fieradeltartufo.org" di Alba.
Ammetto inoltre che "gli gnocchi di mamma" sono sicuramente molo buoni, collaudati. Ma queste foto sono davvero ben, li rendono migliori di quello che potrebbero essere,o sono. Insomma, approcciando analiticamente, ti fanno venire fame, quindi funzionano. Stop.

Complimenti tesoro, questo blog è proprio bello. Quando riterrai opportuno, se ci sarà spazio...due righe dedicate alla mia pizza....:). O forse potrà essere prorio il mio blog a parlare di pizza...

Un bacio, cuoca! A domani
Pier, tuo marito

Fabietto ha detto...

Ciao I miei più vivi complimenti per questo blog ben fatto. Davvero complimenti per le ricette messe e le foto...davvero ben fatto. Ciao da Fabietto

nightfairy ha detto...

Sono cresciuta a gnocchi e li ho imparati guardando nonna, che fa tutto a occhio!Carinissimo blog :)
Buona giornata!

radem ha detto...

Ciao, che bello il tuo blog e che buoni questi gnocchi. Ascolta ma che tipo di farina occorre? Vorrei prepararli domenica mattina per il pranzo :D
Grazie e buona giornata

Gnocchetto al pomodoro ha detto...

@randem:Allora per la farina da utilizzare, io in questa occasione ho utilizzato la ="=" ed è andata alla grande...grazie mille e a presto!! mi lasci in link del tuo blog che non lo trovo..thks

radem ha detto...

Benissimo grazie, aggiudicato, domenica faccio gli gnocchi!!
Ho visto che qualcuno usa anche la farina di castagne, però non so che sapore finale può avere, non mi convince molto a dire il vero.. se per caso provi poi fammi sapere :))
Ecco il link al mio blog ed a presto
http://ricettediradem.blogspot.com/

Fiammante ha detto...

Da sempre gli gnocchi sono uno dei piatti più buoni, naturalmente a patto che la ricetta sia buona e la tua mi sembra davvero ottima!