martedì 23 ottobre 2007

Rosmarino! Piccoli consigli e ricettina: purè in crosta di sfoglia di patate al profumo di rosmarino

Per raccontarvi l'ultimo esperimento,
partirò da uno dei suoi ingredienti: il Rosmarino
Il suo nome scientifico è Rosmarinus officinalis.
Una notizia bella da citare (che fa pure un po' dotti!)è l’etimologia del nome, deriva dal latino ros, rugiada, e marinus, mare, perché sembrava crescere spontaneo sulle coste. Oggi cresce e si trova ovunque.
In teoria da manuale vuole luoghi soleggiati, in realtà il mio rosmarino domestico cresce e si moltiplica in piena ombra.
Se ancora non ne possedete uno, vi consiglio vivamente di procurarvelo.
E’ una pianta che cresce serenamente senza cure eccessive ed è una fonte inesauribile di trucchetti e rimedi casalinghi di bellezza (tipo ricette della nonna) nonché un valido aiuto in cucina se non fosse altro per le più banali patate al rosmarino.
Scopro inoltre leggendo qua e là che il rosmarino è da sempre associato alle qualità positive dell’uomo, per la sua azione rinforzante sulla memoria (sentite quà: i Romani facevano uso di coroncine di rosmarino per superare brillantemente gli esami!) nonche simbolo dell’amore (nel linguaggio dei fiori,sentite anche questa, la pianta di rosmarino significa: Sono felice quando ti vedo!)
In cucina oltre ad aromatizzare i cibi (arrosti, intingoli, piatti a base di patate, torte rustiche), il rosmarino ci aiuta anche a renderli più digeribili.

Inutile ribadire quanto sia buono spolverizzato su pani, pizze e focacce.
E’uno dei sapori tipici della cucina italiana, uno di quelli che, secco o fresco che sia (molto meglio la seconda ipotesi per come la vedo io), deve, a mio parere, esserci in ogni cucina.
Una delle cose più saporite che ho trovato in giro, oltre alle mille ricette, è un olio che mi prodigherò a fare quanto prima: l’olio al rosmarino ed anche l’aceto.
Sarà sufficiente farne macerare qualche rametto in una piccola bottiglia di vetro con olio o aceto per alcuni mesi per ottenere un condimento estremamente saporito ed aromatico da poter utilizzare nelle occasioni più disparate.

La mia ricetta con il rosmarino è totalmente frutto di un' ispirazione creativa per cui STATE ATTENTI!! ;)))
Allora preparate o procuratevi della pasta sfoglia. La buona cucina vorrebbe che voi la preparaste con le vostre manine; io, si lo ammetto, ne avevo un rotolino surgelato da utilizzare il prima possibile.
Stendete un foglio di carta forno in una teglia circolare e posizionatevi la vostra pasta sfoglia bucherellandone la base con la forchetta.Pelate e lavate 2/3 patate grandi e cucinate a vapore.
Una volta cotte mettete nel frullatore aggiungendo 2 cucchiai di latte tiepido, 2 cucchiai di parmigiano,1 cucchiaio di olio d'oliva, sale e pepe e frullate il tutto così da ottenere una crema molto soffice, non troppo fluida.
Posizionate una metà circa dell'impasto ottenuto nella teglia e aggiungete mozzarella a dadini (brie o asiago, ovviamente cambierà il sapore generale ma credo funzionino tutti), ricoprire con la parte restante dell'impasto.
Tagliate a fettine sottilissime 2 patate medie, e posizionatele in cima al vostro impasto a raggiera, aggiungete foglie del nostro beneamato rosmarino e una piccola mangiata di sale grosso.
Infornate a forno caldo a 180° per circa 30 minuti.
Purtroppo il tempo questa volta non so dirvelo, ma si vede, al momento giusto le patate fanno la crosticina, la sfoglia si scurisce..diciamo che si fa vedere cotta, osservatela e vedrete il momento giusto.

Osservatela anche perchè secondo me è proprio bella!

7 commenti:

Anonimo ha detto...

non mi ha pubblicato il commento,vabbè ci riprovo...
dicevo che ieri sera non me la potevi fare pure a me questa supermegafantastica torta rustica!?!? scherzo...approffitto per ringraziare dell'invito a cena di ieri sera,a parte che quella specie di vellutata con la menta era spaziale e poi la compagnia,le chiacchiere da bravi comari sotto chili e chili di coperte,distretto,la camomilla..insomma tutto bellissimo,da rifare,assolutamente..
grazie gnocchetto..
1bacio,fede.

max - la piccola casa ha detto...

bellissima questa ricetta e grazie per le informazioni sul rosmarino o rumanin come lo chiamiamo noi.

posso aggiungere un link al tuo blog nel mio?

Gnocchetto al pomodoro ha detto...

X Fede:grazie mille a te carina!Ovvio che dobbiamo ripetere, potremmo istituire il lunedì della vellutata..Baci!

x Max: Ne sarei onorata ;)))
Grazie mille e a presto

Cuocapercaso ha detto...

Bellissima ricetta, bellissimo articolo!! non sapevo di tutte queste belle qualità del rosmarino!!

ciao

Grazia

Ale ha detto...

Vorrei venire anche io al lunedi della vellutata...dove si sottoscrive??

lenny ha detto...

E' ottimo il rosmarino abbinato con le patate ed � bello sapere che ha anche tante propriet�.
La torta � bellissima. Ciao

Micky ha detto...

Oltre che bellissima deve essere anche buonissima! Complimenti.