martedì 27 novembre 2007

Albumi da utilizzare? Ve lo avevo promesso..Angel Food Cake

Dunque, dunque..cerchiamo di ordinare le idee..vi ricordate la Pinolata?..vi ricordate che vi avevo promesso una soluzione per i 12 albumi avanzati... No??!!???Lo sapevo;))Ad ogni modo, avevo 12 albumi e non volevo fare le meringhe e non sapevo che si potessero surgelare..e non sapevo diciamo pure, molte altre cose sull'utilizzo degli albumi e allora mi sono lasciata catturare, come una bambina di 10 anni davanti alla vetrina delle Barbie (esistono ancora???), da una ricetta con un nome davvero troppo affascinante.. trattasi di Angel Food Cake.
Questo "cibo degli angeli" è una torta molto leggera, totalmente priva di grassi, anche se a mio parere estremamente carica di proteine (12 albumi!) davvero molto semplice da realizzare.
Vi consiglio di seguire la ricetta e gli ingredienti che vi propongo di seguito e non di creare come ho fatto io, al mio solito;))
Mi spiego meglio, questa di seguito è la ricetta ed ingredienti originali..le modifiche da me prodotte non ve le segnalo perchè non sono state di grande successo (così mi imparo a inventare!!)

Cosa vi serve
12 albumi d'uovo
1e1/2 cucchiaino di "cremor di tartaro". E'una sostanza che serve da agente lievitante, dovrebbe essere acquistabile in farmacia, ad ogni modo il lievito adrà bene ugualmente
350 gr.di zucchero (divisi in 200 e 150 gr.)
1e1/2 cucchiaino di estratto liquido di vaniglia o 1 di vanillina in polvere
1 cucchiaino di aroma di mandorle (se volete)
150 gr.di farina per dolci (setacciata)
1 pizzico di sale
Come fare
In una terrina, battere a neve ferma gli albumi col pizzico di sale e il cremor di tartaro con lo sbattitore elettrico ad alta velocita'. Aggiungere 200 gr.di zucchero, 2 cucchiaiate alla volta per incorporare meglio, sbattere costantemente finchè lo zucchero si scioglie. Aggiungere la vanillina ed eventualmente l'aroma di mandorla.
Setacciare insieme farina e lo zucchero rimanente.
Versarli a poco a poco nel composto di albumi, finchè la farina viene completmente incorporata.
Versare in uno stampo con apertura a cerniera, col foro centrale(tortiera per dolci a forma di ciambella).
Livellare dolcemente con una spatola.
Cuocere in forno precedentemente riscaldato a 180° per circa 30 /40 minuti.
Il colore deve essere leggermente brunito e facendo una lieve pressione col dito sulla superficie, dovrebbe respingerlo, come se fosse una spugna.
Invertire lo stampo in un collo di bottiglia e farlo raffreddare completamente, per circa un'ora.
Con una spatola stretta o un coltello staccare dolcemente il dolce dallo stampo e servire.

Per la variante al cioccolato, che io non ho seguito, dovreste omettere l'eventuale estratto di mandorla ed aumentare l'estratto di vaniglia a 2 cucchiai da the. Riducete la farina a 100 gr. e setacciate nel composto 50 gr. di cacao amaro in polvere. Per il resto vale quanto sopra.

Bo! In realtà non lo so se mi è piaciuta...

14 commenti:

The Food Traveller ha detto...

ah! Angel cake .... era da un pezzo che non ne vedevo in un blog e non son sicuro ne abbia mai visto unmo al cioccolato!!! La torta perfetta contro il colesterolo.
Ciao!

lenny ha detto...

E' un dolce poco conosciuto che mi ha incuriosito molto.
Grazie per la segnalazione.
Ciao

Viviana ha detto...

belliiiiiiiiissimoooooo!!! eh eh eh adesso invece delle barbie ci sono le winx... ah ah ah
questo dolcetto è un sogno angelicoooo!!

elisa ha detto...

Perchè non sai se ti è piaciuto??Dalla foto sembra ottimo..forse un po gommoso?

monique ha detto...

ma che buono!!neanch'io sapevo che gli albumi si potessero congelare, davvero??e per lo scongelamento?

Cuocapercaso ha detto...

Ottimo! ...gli albumi hanno questa strana caratteristica di avanzare sempre!!!! :-))

ciao
Grazia

Francesca ha detto...

wow che ricetta, ed ha un nome che mi fa pensare ad un dolce di Natale :-) Segnata!! Questa è utilissima per non buttare gli albumi, e mi sembra che il risultato sia ottimo. I siccome leggo e poi creo, se aggiungessi cacao amaro in polvere?

Gnocchetto al pomodoro ha detto...

@ Food traveller: si ho letto che potrebbe essere mangiata anche da chi soffre di colesterolo..ma tu ne hai mai mangiata una? UNa vera..nella ricetta originale? Sono curiosa di sapere come sia..Grazie della tua visita..ora ti linko così mi riesce più semplice passare a trovarti!!

@Lenny: per la tua super rubrica potresti sperimentarne qualche variante ce ne sono moltissime..a presto cara..
@Viviana: ciao!! ho saputo di iron!!Paura!! lo sapevo che le barbie non esistevano più..sto troppo indietro ;)))

@Elisa: Hai perfettamente centrato il problema!! troppo gommosoooo ;))

@Monique: sii! si congelano questo si. Ora non ho letto bene il procedimento ma te lo faccio sapere mi documento e te lo faccio sapere.. ;)

@ Grazia: si avanzano e come fai a buttarli via??soprattutto 12!!!

@Francesca: cara Francesca, nella versione al cioccolato è prevista proprio l'aggiunta di cacao amaro trovi la versione della ricetta alla fine del post. Il mio errore è stato mettere cacao in tocchetti e non in polvere..
a presto!! te ne devo mandare una di natale troppo tipica..la mangerò l'8 dicembre poi te la mando...;))

adina ha detto...

io non ne ho mai mangiata una vera vera, ma la tua non sembra male! potevi provare a fare i macaron con tutti quegli albumi. io pure non so mai che farci, fammi sapere per il surgelamento!

The Food Traveller ha detto...

Si l'ho mangiato una volta nella versione vera ... ma fatta in casa. LA versione base non mi entusiasma, percio la tua versione cioccolosa mi attira di piu'!
E' come un savoriardo misto con zucchero filato. Non so come descriverlo.

Viviana ha detto...

*al momento ansia.. se arrivassero gli ingredienti magari potrei godermi solo la paura ah ah ah.. Ma come non sei convinta che ti sia piaciuto questo dolce angelico ah ah ah ma allora non lo faccio?

Moscerino ha detto...

va bene che aspettavo con ansia i segreti sull'impiego degli albumi avanzati ma...12?? Non credo di averne mai avuti 12 tutti insieme!!
Ora mi toccherà mettermi a fare le divisioni per capire se posso ridurre le quantità mantenendo le proporzioni...ma io ODIO fare le divisioni!!!!
Mi sa che aspetto l'approfondimento sul surgelamento!
Intanto ho lanciato un SOS sul mio blog...cercasi ricetta collaudata per pasta ripiena!

comidademama ha detto...

Grazie per la ricetta,
qui a Boston nei negozi trovi proprio la tortiera che si chiama "angel cake" e non la sapevo.

teresa ha detto...

Ciao,stavo proprio guardando la ricetta di questo dolce su un librino nuovo che mi hanno regalato,ma dalla foto non mi ispirava un gran che..questa qui invece sembra moooolto buona.Ah e poi quel dolce qualche post più in basso,la pinolata,sembra una cosa speciale,vorrei provare ma la crema pasticcera mi viene sempre un pò uno schifo..la tua sembra perfetta!