giovedì 8 novembre 2007

BUONO COME IL PANE: questa volta di farro..Grazie Alex!


E'doveroso prima di iniziare ringraziare Alex e Mari, le mitiche Cuoche dell'altro mondo, per la ricetta che devo dire essere riuscita perfettamente nonostante io ci abbia messo del mio nel modificarla a causa di mancanza di ingredienti facilmente recuperabili, vedi i mille straordinari semini che tanto si trovano in terra germanica e così difficili sono da recuperare dalle nostre parti. Così il mio è semplicemente un pane al farro e sesamo..niente a che vedere con i mille semini di Alex e Mari.

Il risultato è ottimo, si mantiene per 4/5 giorni bello morbido e le forme che potete provare sono mille, io ho fatto una sorta di pagnottina.

Cosa serve
500 gr di farina di farro
300 gr di farina 0
3/4 l di acqua tiepida
3 cucchiani di sale
3 cucchiai di olio di oliva
2 cubetto da 25 gr cadauno di lievito di birra fresco
200 gr di semi di sesamo
burro e fiocchi d'avena per lo stampo


Cosa fare
Fate sciogliere il sale e il lievito di birra nell'acqua. Aggiungere quest'acqua alle farine e l'olio, mescolando fino mischiare fino ad ottenere un composto semidenso. Aggiungere quindi i semi a vostra disposizione e continuate a mescolare

Inburrare lo stampo e disponete i fiocchi d'avena sulla base e sui bordi.
Versare il composto nello stampo avendo cura di lasciare almeno un terzo dello spazio disponibile per far crescere il pane.
Mettete lo stampo nel forno ancora freddo e accendete a 220°C (200°C se ventilato, portando a cottura per circa un'ora.
Togliete il pane dallo stampo e fate raffreddare prima di mangiare.
Per conservarlo sarà sufficiente avvolgerlo bene in un panno di cotone.
Come vedrete dalla ricetta questo pane è particolare perchè non richiede tempi di ricrescita ma un tempo di cottura piuttosto lungo rispetto ad una pagnotta semplice. Questo credo renda il pane più compatto e meno poroso, meno aperta la mollica.
Un tipico pane germanico, infatti lì come mi insegna la mia cognata tedesca per amore, lì il pane con i semini, il pane scuro soprattutto con i semini, si trova in mille specie e varietà.
Aspettando così i mille semini come regalo di Natale (;))) lascio alla vostra fantasia la possibilità di sperimentare questo pane facile e chiudo salutando ancora Alex che ha reso possibile il tutto!

5 commenti:

Alex e Mari ha detto...

Wow, che meraviglia!! Che stampo hai usato per la pagnotta?? Anche perchè il composto è molto liquido ... uno stampo da torta?? Anch'io l'ho già fatto con soli semi di sesamo. Poi voglio provare con i semi di lino. E sai come è anche buono: con le noci! Tu sei a Roma vero? Mia madre ha trovato i semini misti al Naturasì sull'Olimpica.
Mi raccomando, riguardati e rimettiti in fretta :-) Un abbraccio, Alex

elisa ha detto...

gnocchetto che pagnotta!!!Ah ah..io col pane buono davanti potrei farmi male: tipo mangiarmelo tutto e non lasciare neanche un semino!

lenny ha detto...

Buono come il pane, ma questo è buonissimo: si vede.
Ciao

Gnocchetto al pomodoro ha detto...

x alex: ho usato una tortiera. Natura si lo conosco abbastanza bene ora ci proverò, ad ogni modo la ricetta è eccezionale, grazie mille
x elisa: ma ciao!!!! si a chi lo dice io sono una divoratrice di fette di pane
x lenny: grazie lenny! se non ci fossi tu!!! ;)))))

Maria Antonietta e Francesca Gaeta ha detto...

Buono questo pane con questa farina. Proverò a farlo vediamo se mi riesce. Complimenti x il blog, ti aggiungo nei preferiti. Ciao Tuorlo