lunedì 12 novembre 2007

Lunedì aromatico: semi di finocchio..(il Crostino ai semini)


Oggi vi parlo dei semi di finocchio...
Il finocchio è una robusta erba perenne coltivata più o meno ovunque originaria dell’Europa meridionale, introdotta in Gran Bretagna dai romani, e poi esportata in America.
Il finocchio è coltivato sia come verdura che come seme aromatico, ed è proprio di quello che voglio raccontarvi.
Il Finocchio era conosciuto fin dall’antichità per le sue proprietà terapeutiche.

La sua principale proprietà infatti è quella di essere un vero toccasana per lo stomaco, infatti si dice che masticarne qualche seme durante i pasti è un buon rimedio contro la digestione difficile. Sono tante comunque le caratteristiche associate a questo seme, si dice infatti che i semi di finocchio, assunti nel periodo dell'allattamento, sarebbero in grado di rendere il latte più gradevole ai neonati. Secondo altri invece favorirebbero la produzione di latte materno nel periodo dell'allattamento.

Il finocchio è un'erba aromatica dai molteplici usi anche in cucina. Può essere sminuzzato finemente su insalate e verdure cotte al burro, oppure aggiunto come aroma nei brodi di pesce, sulla carne e nei sughi, ma è anche ottimo se impiegato in dolci, liquori e grappe avendo un sapore in parte simile a quello dell'anice.

La ricetta che ho sperimentato con questa spezia è davvero molto semplice, frutto della raccolta dei tanti, si può dire “avanzi” rimasti in frigo.
Trattasi di crostino con funghi e Asiago al profumo di finocchio.
Molto, molto semplice come immaginerete.
Fate rosolare i vostri funghi con uno spicchio d’aglio, nel frattempo tagliate a fettine sottili l’Asiago.

Disponete in una pirofila delle fette sottili di pane scuro, disponete sopra le fettine di Asiago e i funghi rosolati, passate un filo d’olio, un pizzico di sale e una mangiata di semi di finocchio.
Infornate tenendo per 10 minuti con il grill.
Non inserisco dosi perché dipende da quanti siete, ad ogni modo una fetta media a testa è sufficiente.
La semplicità della ricetta è esaltata dai semi di finocchio che fanno davvero la differenza, donando al piatto un aroma del tutto particolare, molto di autunno e sottobosco, da accompagnare con un buon vino rosso.

Inserisco comunque anche un'altra ricetta reperita in rete che mi sembra interessante e molto semplice se volete provare i semini in una versione “dolce”.
Dolcetti ai semi di finocchio
Ingredienti: gr. 200 farina bianca; gr. 120 burro; semi di finocchio; sale.
Procedimento: Impastate la farina con il burro ammollito ed un pizzico di sale. Dividete la pasta a pezzetti ai quali darete la forma che amate; cospargeteli di semi di finocchio, posateli su una piastra da forno imburrata ad infarinata e cuoceteli in forno a calore medio per 20- 25 minuti.

A presto!!!

4 commenti:

lenny ha detto...

Molto spesso la "semplicità" è sinonimo di "buono" e questa ricetta è uno di quei casi

Viviana ha detto...

che bello scoprire tutte queste cose!!! :D grazie mille!!! in effetti spesso dopo una super magnata mi butto sulla tisana ai semi di finocchio :D
un bacio e buon inizio settimana!

elisa ha detto...

Conosco le proprietà depurative del finocchio..inoltre ai bambini lo si da quando soffrono di coliche..buoni i crostini!

Francesca ha detto...

anche io amo il finocchio in tutte le sue forme, ed in piu' ho un debole per la tisana al finocchio. Mi piacciono molto questi crostini, anche perchè in questo perido mi ritrovo spesso a mangiare fette di pane condite SLURP :-P