giovedì 24 gennaio 2008

Tortino del Maiale Ubriaco: patate, funghi e brie con salvia e pepe nero

Allora la crisi da fotografia continua..mi sento demoralizzata dai risultati.
Ringrazio i tanti che si sono prodigati in consigli di tecnica e ai tanti che hanno lasciato messaggi di solidarietà.
Oggi qui a Roma è una fantastica giornata di sole, di quelle con il cielo terzo e un freddo becco in cui ti viene voglia di far tutto fuorchè lavorare.
Con questa luce ci sarebbero mille foto da poter fare, mille foto non solo di cibo, Roma è splendida in queste giornate, ti fa dimenticare il traffico, il disordine, il casino, ti regala uno spettacolo di scorci, di colori, di luci.
E' una di quelle giornate in cui andare a fare due passi in pieno centro con la scusa di un virus fulminante.

Il post di oggi, è una ricetta di ieri, un po' ispirata a quella trovata qui, e quindi di assoluta riuscita, con un paio di modifiche qui e là.

3 patate grandi
un circa 250 gr di funghi (freschi o surgelati)
200 gr di brie
pan grattato tagliato grossolanamente
salvia fresca
olio extravergine d’oliva
prezzemolo
sale grosso
pepe nero
3 cucchiai vino rosso

Pelate le patate, tagliatele a rondelle e in acqua bollente per pochi minuti, solo per sbollentarle, scolate belle al dente.
Soffriggete i funghi in padella con un filo d'olio di oliva, vaporizzando il vino rosso e aggiungendo sale, pepe. e prezzemolo.
Ungere con un filo d'olio e del pan grattato una teglia da forno.
Disponete gli ingredienti a strati nella sequenza seguente:
1. rondelle di patate
2. pizzico di sale grosso
3. palline di brie
4. foglie di salvia
5. strato di funghi

Componete quindi un secondo strato nella medesima sequenza.

Chiudete il vostro tortino con uno strato di patate, fiocchi di brie e pan grattato così da fare quella deliziosa crosticina.
Mettete in forno caldo e cuocete dicimao per una ventina di minuti a 200°.
Lasciate riposare prima di servire.

Gustosissimo, anche il giorno dopo, nella lunch box ;)

5 commenti:

salsadisapa ha detto...

già, ricetta fantastica! senti, fallo davvero: due passi fra i ruderi romani! come ti invidio: ho vissuto a roma durante l'università e mi manca tantissimo!

elisa ha detto...

l'avevo già visto dal maiale ubriaco e mi era piaciuto.. buona passeggiata allora. Fai tante foto...

comidademama ha detto...

carissima francesca, ma allora è telepatia! adesso capisco il commento che hai lasciato da me. Leggi bene la sezione sulla luce di still life with , è fatta benissimo.
ancora un abbraccio dalle fredde terre del New England!!!

Gnocchetto al pomodoro ha detto...

@salsadisapa: si cara delìvo assolutamente farle ste foto..invece che continuare solo a predicarlo ;)
@Elisa: sarete le prime a vedere le foto!!!promesso...;)
@Elena: si si, ora mi metto a studiare per bene...

Moscerino ha detto...

still life che???? io non so di che si parli ma anche io sono in crisi per le foto, la verità è che per quanto stia migliorando e mio marito sia bravo già di suo da noi manca una buona luce e non ci decidiamo a comprare delle lampade che vadano bene solo per le foto! cmq questo tortino è golosissimo e la foto io la trovo perfetta, calda e luminosa